Servizio SEO completo

servizio seo ottimizzazione per i motori di ricerca
Servizio SEO . Ottimizzazione del tuo Sito Web e contenuti per i motori di ricerca. Interventi esterni al sito per aumentare l'autorità. Consulenza SEO

Lavori SEO svolti

Perché ti serve il mio servizio SEO

Sempre in corsa per comparire primo?

assente nei motori di ricerca
Spero tu non abbia creduto alla favoletta del nome del dominio e delle parole chiave da inserire nel sito. Per comparire alti nei risultati occorre ben altro! Leggi questa pagina per farti un’idea.

Traffico e Statistiche scoraggianti?

poco traffico su siti web senza seo
Un traffico povero sul sito è il primo sintomo di un’ottimizzazione scarsa. Logicamente non contano migliaia di visite se poi gli utenti abbandonano il sito pochi secondo dopo.

Il sito non si è stato un buon investimento?

investimento sito web
Considerata la tendenza ad acquistare avvalendosi del web, se non hai ricevuto contatti tramite il sito è probabile che tu abbia problemi di ottimizzazione.

Ho sentito parlare di questo “SEO”…ma cos’è?

SEO significa Search Engine Optimization, ossia Ottimizzazione per i Motori di Ricerca.Il termine raccoglie tutti gli interventi volti a “far piacere” il sito ai motori di ricerca.

SEO è un acronimo che significa Search Engine Optimization, traducibile in italiano con l’espressione Ottimizzazione per i Motori di Ricerca. Con questo termine si rappresentano tutti quegli interventi volti a “far piacere” il tuo sito ai motori di ricerca, affinché il sito stesso compaia (possibilmente in alto nei risultati di ricerca) quando l’utente cerca soluzione ai suoi problemi.Poiché il successo del sito è legato a quanto esso appare nei motori di ricerca, ti rendi conto di quanto avere un sito, seppur gradevole nell’aspetto, non basta affatto per conseguire i tuoi obiettivi. Immagino infatti che tu non voglia un sito solo per ammirarlo, ma anche e soprattutto per specifici motivi commerciali: aumentare la tua identità on-line, fornire informazioni ed assistenza, trovare clienti, vendere direttamente sul sito, ecc…

Ottimizzazione sul sito e fuori dal sito

Gli interventi di ottimizzazione sono veramente tanti e di vario tipo (vedi sezione “Tipi di ottimizzazione attuabili” in questa pagina), ma prima di spiegarteli ritengo opportuno farti capire che esistono due macro-categorie di ottimizzazioni:

seo onpage offpage

On-site

Interventi eseguiti sul sito

Probabilmente già avrai sentito dire che il nome del dominio è importante per essere trovati. Forse ti è arrivato all’orecchio il termine parola chiave. Cercando nei blog avrai scoperto termini come title, description, meta tags, etc… Ebbene, questi sono tutti elementi sotto il tuo potere e che quindi vanno selezionati con cautela. A questi si aggiungono innumerevoli interventi che si possono attuare sul sito, a partire dalla produzione di contenuti di qualità.

Off-site

Interventi esterni al sito

E’ ormai appurato che l’ottimizzazione ON-SITE è una tassello obbligatorio ma che non cambia le carte in tavola. Un sito è giudicato oggi giorno non per quello che dice di essere, ma per quello che ne pensano gli utenti. Il giudizio dei visitatori viene misurato in moltissimi modi: interazioni generate dal sito (commenti, condivisioni, visite, permanenza sul sito, etc..); autorevolezza conferita tramite link esterni da parte di siti più autorevoli del nostro, etc.

Tutti gli interventi SEO per il tuo sito

Interventi sul sito (SEO On-page)

  • Copywriting (Contenuti di qualità) – Il modo più naturale, sano e longevo per scalare i motori di ricerca è sicuramente la creazione di contenuti sempre nuovi ed interessanti. I motori non sono benevoli verso i ‘trucchi’, mentre invece gradiscono contenuti che poi generano interesse nell’utente.
  • Ottimizzazione del sito – Per ‘Sito’ intendo in questo caso la struttura fissa presente in tutte le pagine. Non solo ciò che è visibile (piè di pagina, barra laterale, intestazione, etc…) ma anche e soprattutto i meccanismi che generano i contenuti. Quest’ultimi devono rispondere a tutta una serie di standard tecnici (semanticità del codice, velocità, url seo-friendly, canonicalizzazione degli urls, files sitemap.xml e robots.txt, etc) che non lasciano dubbi al motore di ricerca riguardo la qualità del tuo sito.
  • Ottimizzazione dei contenuti – Qui l’ottimizzazione si dirige sui contenuti delle pagine del sito: immagini, titoli, testi, etc… tutto deve essere predisposto armonicamente e secondo determinati standard per poter essere gradito ai motori di ricerca e agli utenti.
  • Velocizzazione del sito – Ricordate sempre che il vostro sito è in rete in mezzo a centinaia se non migliaia di concorrenti. La velocità è uno dei fattori che vi farà perdere posizioni senza pietà non solo nei motori, ma anche nell’indice di gradimento dell’utente, che impiegherò pochi millisecondi per chiudere il vostro sito e dirigersi verso quelli della concorrenza.
  • Sito Mobile – Google ha dichiarato recentemente (2013) che i siti non-mobile saranno retrogradati nei risultati di ricerca. Il motivo è molto semplice e risiede nei milioni di utenti che giornalmente utilizzano lo smartphone.
  • SEO Check-Up – Il primo passo da compiere per comprendere i vostri punti di debolezza è un’analisi tecnica del sito. Il mio Check-Up involve decine di parametri e soprattutto vi sarà illustrato per una profonda comprensione di ogni singola voce. Non solo sarete in grado di capire dove migliorare ma diventerete partecipatori consci al processo di promozione della vostra azienda online.

Interventi esterni (SEO Off-page)

  • Article Marketing – L’article marketing è la pratica di scrivere articoli su argomenti specifici (ad esempio: i sentieri per il trekking sul Monte Tezio) e pubblicarli in portali di settore (ad esempio: portali turistici e di sport all’aria aperta). Mentre molti SEO si orientano ancora sulla pubblicazione in automatico su portali senza traffico alcuno, io mi occupo di selezionare portali e blog di settore che veramente scrivono contenuti per l’utente e poi li contatto per stringere partnership. Nessun trucco, nessun inganno: e il motore di ricerca premia.
  • Link building – Fare link building significa piazzare un link che punta al nostro sito all’interno di siti autorevoli. Occorre quindi selezionare i siti giusti (autorevoli). Poi bisogna trovare il modo di posizionare il Back-Link in modo ‘naturale’ (che abbia un senso per l’utente insomma), magari attraverso commenti interessanti o comunque sia contributi testuali di valore.
  • Directory Listing / Submission – Ossia l’inserimento del tuo sito (sotto forma di scheda aziendale) all’interno di portali di settore molto ben selezionati. Alcuni saranno gratuiti, altri a pagamento. In ogni caso l’inserimento indiscriminato non ti porterà a nulla. I portali vanno valutati per tematicità, autorevolezza e frequentazione effettiva da parte degli utenti. Esistono migliaia di portali creati solo per spillarvi centinaia di euro ogni anno in cambio di un link, diffidate!
  • Localizzazione (Local SEO) – Questo intervento ti farà uscire quando l’utente cercherà il tuo prodotto nella tua zona di riferimento (ad esempio: ‘idraulico milano’).
  • Blog & Forum Posting – Questa pratica consiste nell’attirare traffico producendo contenuti interessanti, ma anziché sotto forma di articolo, sotto forma di commento o di risposta alle domande degli utenti. In questo modo non solo si rafforza la propria reputazione ma anche si dimostrano le proprie competenze, valore sempre più ricercato nel mondo globale di internet.
  • SEO Spying – Spiare la concorrenza. Spiare i più bravi. Solo così puoi raggiungere i concorrenti e sperare di scavalcarli. Tramite questo esame non solo puoi scoprire molte cose sui tuoi concorrenti, ma anche imparare dai loro errori e ‘rubargli’ le idee migliori.
  • Link Baiting – Strettamente correlato alla produzione di contenuti di alta qualità, il Link Baiting si prefigge l’obiettivo di creare un contenuto talmente attraente da essere condiviso e linkato da migliaia di utenti e siti.
  • Google Indexing Service – Controllo della corretta indicizzazione del sito nel motore di ricerca Google e correzione degli errori.

Condividi la pagina

Google+ LinkedIn

Commenti