SEO

seo ottimizzazione per i motori di ricerca google

Il termine SEO è un acronimo inglese che sta per <i>Search Engine Optimization</i>, traducibile con Ottimizzazione per i Motori di Ricerca.

Quando si parla di motori di ricerca chiaramente si intende soprattutto Google, il quale ad oggi utilizzato da oltre il 90% degli utenti on line in tutto il mondo.

Ottimizzare significa effettuare tutti quegli interventi necessari affinché il motore di ricerca capisca perfettamente qual'è lo scopo della pagina e il valore della stessa in relazione a tale scopo; in altre parole: la pagina soddisfa l'intento dell'utente?

Gli interventi di ottimizzazione partono dal sito in generale: deve essere veloce, sicuro, ottimamente visibile (responsive design) sui vari dispositivi (desktop, tablet e smartphone), organizzato opportunamente (categorie, tag, ecc), offrire un'esperienza utente (UX = User Experince) perfetta.

Dal sito si passa alle singole pagine; qui occorre concentrarsi sulle parole chiave giuste (keyword research), in base ai propri obiettivi commerciali e alla concorrenza; i termini così trovati vanno inseriti nella pagina in modo naturale, ma deciso e cosciente: bisogna sviluppare un'intuito riguardo a come il motore potrà leggere la pagina.

Infine, ma non per importanza, l'ottimizzazione si sposta al di fuori del sito web, poiché non conta tanto quello che diciamo noi stessi, quanto quello che gli altri hanno da dire su di noi. Tali "opinioni" nel web si esprimono con menzioni testuali e link rivolti al nostro sito (backlink).

Quello che si spera, a seguito di tali interventi, è di posizionare ("posizionamento per i motori di ricerca") il sito web più in alto degli altri nei risultati di ricerca (SERP = Search Engine Result Page), giacché chi occupa le prime posizioni riceve più click.

La SEO coinvolge quindi svariate competenze, tant'è che spesso si possono trovare professionisti specializzati nell'ottimizzazione tecnica, nella scrittura in chiave SEO (SEO copywriting) e nel reperimento di link esterni (link building).

Condividi la pagina

Google+ LinkedIn

Commenti