Pubblicità su Google (Google AdWords)

pubblicità su google
Campagne di Pubblicità su Google - Google AdWords. Raggiungi gli utenti quando cercano i prodotti che tu vendi e trasformali in clienti

Il motivo per cui è cresciuta la pubblicità su Google è perché, rispetto ad altri canali promozionali, ha un alto ROI (Return of Investment) ed è uno degli strumenti di promozione più redditizi.

Campagne AdWords da me realizzate

Perché OTTERRAI CLIENTI con la Pubblicità su Google

I motivi per cui intraprendere la strada della promozione su Google sono innumerevoli. Ecco i principali:

  • Traffico al sito SUBITO

    Mentre fare SEO per attirare traffico al sito è un processo duraturo ma lungo, il PPC porta immediatamente utenti al tuo sito. E’ indicato per fare branding e per lanciare campagne promozionali.

  • Pubblicità miratissima!

    La Pubblicità su Google (Google AdWords) è una forma di pubblicità moderna che rimpiazzerà il consueto cartellone, volantino, spot televisivo. Non è invadente ma appare solo quando serve: l’utente vede l’annuncio solo quando cerca qualcosa – e l’annuncio è pertinente! Ecco che la pubblicità diventa informazione e quindi funziona, soprattutto in questo enorme mondo del web dove tutto ciò che annoia viene cestinato.

  • Aumenti la visibilità e le vendite

    Grazie alla promozione su Google, mentre stai vendendo i tuoi prodotti e servizi, aumenti anche la visibilità del tuo marchio. Molte aziende vogliono solo mostrare il proprio marchio ma questo generalmente non porta a molti risultati: che senso ha mostrare un logo o una descrizione dell’azienda se gli utenti non possono interagire e non sono interessati? Meglio spingere all’azione (iscrizione alla mailing list, ricezione di uno sconto, ecc.) piuttosto che mostrare una bella vetrina del proprio marchio senza suscitare interesse. Con la Pubblicità su Google il tuo obiettivo di branding (che è comunque un obiettivo lecito) viene soddisfatto pienamente, anche senza parlare direttamente della tua azienda.

  • Ritorno sull’investimento ALTO

    Come accennavo sopra, la Pubblicità su Google ha un elevato ritorno sugli investimenti: rispetto agli altri canali pubblicitari, il PPC si rivolge a chi è realmente interessato ai tuoi prodotti e, quindi, aumenta di molto la probabilità di conversione.

  • Risolverai i problemi sul tuo sito, indirettamente

    Spesso per rilevare eventuali errori di usabilità ci vogliono anche diversi mesi: con il PPC puoi farlo in tempi molto più brevi. Il PPC, aumentando subito il traffico del sito, aiuta a rilevare i comportamenti degli utenti all’interno del sito e apportare delle migliorie in base ai risultati dei test.

“Non ho capito…si paga DOPO?”

Esatto.

A differenza della pubblicità standard, nella quale getti migliaia di euro per un messaggio diffuso senza pertinenza e senza sapere se l’utente recepirà, nella Pubblicità su Google paghi solo quando l’utente clicca l’annuncio (da cui il famoso termine Pay per click). Ti rendi conto da solo che se l’utente clicca l’annuncio è molto interessato al tuo prodotto e parti già da uno step avanzato rispetto alla pubblicità consueta.

Esiste un altro modo di pagare la pubblicità, ossia in base a quante volte è visualizzato. Anche in questo caso, l’annuncio compare non a casaccio come accade per i fastidiosi spot radiotelevisivi, ma solo quando l’utente cerca qualcosa per soddisfare le sue esigenze: praticamente vuole acquistare e deve capire solo da chi.

Aspetta un attimo…se un giorno ricevo…UN “MILIONE” DI CLICK, sarò costretto a prendere un mutuo in banca!

No, perché non paghi dopo aver usufruito del servizio, ma prima. Pertanto Google visualizzerà i tuoi annunci solo finché avrai credito nel tuo account. Terminato questo, gli annunci relativi alla Pubblicità su Google acquistata non saranno più visualizzati e non ci sarà ulteriore esborso. In ogni caso, potrai in ogni istante decidere quanto offrire a Google per un singolo click e settare la massima spesa giornaliera.

Sai dove compare la tua Pubblicità su Google?

Vorrei che ti facessi questa domanda in relazione alla tua ultima pubblicità fatta con cartelloni, volantini e locandine. Ricorderò sempre le campagne con cartelloni che realizzavo assieme alla scuola di musica di cui ero segretario. Sembrava il medioevo: dalla tassa da pagare per l’affissione, al timbro da apporre su tutti i manifesti. E poi, la ciliegina della torta: metà dei cartelloni venivano affissi, tutti insieme uno accanto l’altro, in un sottopassaggio poco trafficato.

Con la promozione su Google sei in pieno potere di decidere dove le tue pubblicità debbano comparire. Non paghi neanche a visualizzazione ma solo quando l’utente clicca! Ciò detto devi sapere che esistono due circuiti principali dove puoi effettuare pubblicità con Google AdWords:

risultati google adwords nelle ricerche

Quando l’utente cerca su Google

Quando un utente cerca soluzione a determinati problemi (“rubinetto lavandino perde”, “freni automobile”, “computer economico”, “hotel roma”, etc…) su Google, compariranno annunci creati per essere visualizzati in relazione a precise parole chiave. In queste modo la pubblicità di Google è molto pertinente e mai fastidiosa: una vera rivoluzione nel mondo del marketing se ci pensate.

adwords rete display

In alcuni siti mirati

Chiunque abbia un sito, tu compreso, può affiliarsi a Google Adsense, e quindi ospitare pubblicità Google Adwords nel sito stesso, ricevendo denaro quando i visitatori del sito stesso cliccano sugli annunci. Praticamente potrai promuoverti nei siti frequentati dai tuoi clienti potenziali! Ti lascio immaginare il potere di questo tipo di comunicazione.

Pubblicità su Google come aiuto alla SEO

Se vuoi conquistare alcune parole chiave che con la SEO organica non puoi raggiungere, il PPC fa al caso tuo. Inoltre, se il tuo obiettivo è vendere dei prodotti on- line o pubblicizzare delle promozioni, sicuramente con la SEO organica non riusciresti a raggiungere in tempo i tuoi clienti. Per questo tramite la pubblicità su Google “compri” la tua posizione d’eccellenza nei risultati di ricerca, in modo da avere più possibilità di acquisire clienti.

Dunque il PPC aiuta la tua strategia SEO, anche grazie agli strumenti di Google AdWords che mostrano suggerimenti per parole chiave correlate alla tua attività: ad esempio, con Google AdWords Keyword Tool si possono scoprire le parole/frasi chiave di interesse, il volume di ricerca e la competitività per ognuna.

PPC (Pay-per-click) = Pubblicità a pagamento nei motori

Google AdWords Finora ho usato questi termini come sinonimi e voglio spiegarti nel dettaglio cosa significano. Anche se troverai molti articoli nel mio blog che trattano l’argomento AdWords e PPC, penso sia utile per te inserire questa parte.

E’ molto facile confondersi tra tutte le “sigle del web”, pertanto qui ti spiego alcune nozioni necessarie a comprendere il mio servizio:

Cos’è il PPC?

PPC, che è l’acronimo di Pay-per-Click, è un tipo di on-line marketing in cui gli inserzionisti pagano ogni volta che uno dei loro annunci viene cliccato. Si può dire che è un modo di acquistare visite al tuo sito per promuoverlo.

Grazie al PPC si può fare pubblicità nei motori di ricerca: gli inserzionisti fanno offerte per posizionare i loro annunci in correlazione a determinate parole chiave che gli utenti digitano nella ricerca.

Se per esempio un inserzionista che vende scarpe fa un’offerta per la frase chiave “scarpe da ginnastica”, chi cerca “scarpe da ginnastica” vedrà il suo annuncio (in diverse posizioni a seconda dell’offerta fatta). Se l’utente clicca sull’annuncio, l’inserzionista pagherà una quota al motore di ricerca.

Con il PPC hai tutto sotto controllo: appena lanciata la campagna nel giro di poche ore questa sarà operativa e comincerai a raccogliere statistiche immediate. Quindi potremo aggiustare il tiro, ottimizzare le campagne e ottenere il massimo spendendo il minimo.

Cos’è Google AdWords?

Google AdWords è il sistema più usato per fare pubblicità PPC: la piattaforma AdWords consente alle aziende di creare annunci che appaiono sul motore di ricerca di Google e i suoi partners.

AdWords è uno strumento importante che non si basa solo sull’offerta che si fa per determinati termini chiave ma prende in considerazione molti altri fattori (qualità e pertinenza dell’annuncio, autorità del sito, qualità della pagina di destinazione, ecc.).

Condividi la pagina

Google+ LinkedIn

Commenti