Ultime news Digital Marketing Ottobre 2019 - DMU#2

Scritto da Marco Panichi il Aggiornato il
marco panichi digital marketing update ottobre 2019

Benvenuti in questo secondo episodio, relativo al mese di Ottobre 2019, della Digital Marketing Update, la rubrica mensile che vi aggiorna sulle ultime news in ambito Digital Marketing.

Questo mese tante novità importanti: shopping per immagini, machine learning che prende il sopravvento, whatsapp che fa capolino nell’advertising, ma soprattutto sempre più attenzione a sostenibilità ed accessibilità.

Ma vediamo tutto con calma…

QUESTO EPISODIO IN ALTRI FORMATI:  Youtube | Spreaker | Blog | Slideshare | Newsletter.

ECOMMERCE: Che l’epoca del Visual Search e del Visual Shopping abbia inizio!

MONDO GOOGLE: Machine learning e Quality raters a tutta manetta!

  • Google Core Update di Settembre: Il 24 Settembre è stato rilasciato da Google un aggiornamento principale (“core update”) all’algoritmo che si occupa di posizionare i siti web nelle SERP. Come siamo abituati a fare da vari anni a questa parte, non possiamo far altro che prendere atto di eventuali cambi di posizione e cercare di migliorare sempre di più mettendo al centro l’utente. E ricordate: pagine riposiziote da un core update saranno rivalutate solamente al core update successivo!
  • Linee guida Quality Raters AGGIORNATE: Google valuterà non solo le pagine ma anche i TOPIC in essa contenuti. Gli argomenti sensibili saranno estese dalle notorie YMYL (finanza e salute), a religione, razza, orientamento sessuale, scelta della scuola, nutrizione, fitness, ecc…
  • Un portale dove cercare lavoro : Come sappiamo Google prende parte dei contenuti dei siti web per dare risposte, sempre migliori, agli utenti. Ora, forse facendola fuori dal vasino, sta usando dati presi da portali di lavoro (es: Monster, Jobonline, Kijiji, ecc) per dare vita ad un SUO portale di ricerca lavoro. Per accedervi basta digitare “<località> offerte lavoro <settore>” (es: milano offerte lavoro marketing).
  • Più visibilità all’articolo originale: Chi scrive una notizia su un dato argomento, per primo, svolge un lavoro molto faticoso e importante, di cui poi usufruiscono coloro i quali ripubblicano tale lavoro; Google ha deciso di dare maggiore visibilità alla notizia originale così da premiare questo lavoro ed offrire agli utenti la storia originale che ha dato vita a tutto il resto.
  • Google Search Console VIDEO REPORT: GSC mostrerà i dati dei video che abbiamo inserito nei nostri siti web, ed identificato per mezzo dei dati strutturati. Potremmo quindi avere il polso delle performance dei nostri video su Google ed eventuali errori di scansione.
  • Migrare siti web in Google Search Console: Google aiuta ancora di più i webmaster che si ritrovano a migrare il proprio sito web, tramite lo Strumento Cambio di indirizzo. NON usabile per migrazioni HTTPS però!
  • Google ti aiuta con i breadcrumb: In Google Search Console potrai checkare eventuali errori dei breadcrumb che hai inserito nel tuo sito per mezzo dei dati strutturati.

ADVERTISING: Intelligenza artificiale e Whatsapp che fa capolino

  • Google Ads sempre più machine learning: La tendenza che possiamo osservare in Google Ads è quella che vede un numero sempre più crescente di funzionalità supportate dal machine learning, ossia da un sottotipo dell’intelligenza artificiale. Come ad esempio mostrare gli annunci una sola volta ad un utente anche se egli ha disattivato i cookies (bomba!).
  • C2A negli annunci con le campagne TrueView for Action: Con questo tipo di campagna potrai aggiugnere ai tuoi video pubblicitari su Yoyutube dei pulsanti call to action, così da poter indirizzare gli utenti indirizzati su landing page fuori dal social.
  • Video Reach Campaigns ottimizzate da AI: Google presenta le Video Reach Campaigns, con le quali potrai affidare ad una campagna varie creatività e sarà l’intelligenza artificiale a scegliere la creatività giusta da mostrare. Il flusso di lavoro semplificato renderà tali campagne molto appetibili per le piccole aziende.
  • Whatsapp nella pagina Facebook e negli Ads: Per qualcuno è già attiva la funzione con la quale si può collegare il proprio numero Whatsapp alla pagina Facebook; il collegamento potrà essere sfruttato anche per gli annunci Facebook Ads.
  • Facebook Ads – Sondaggi a fine video: Quando promuoverai i tuoi video con Facebook Ads, potrai aggiungere dei sondaggi al termine degli stessi. Questi sondaggi al momento potranno avere solamente 2 opzioni, ma la cosa interessante è che le opzioni potranno condurre verso link esterni, e quindi essere usati per portare traffico ai siti web.

SOCIAL MEDIA MARKETING: Instagram scalpita!

  • Nuova funzione “CREA” per Instragram Stories: Tra le funzioni delle stories di Instragram ora troviamo anche “CREA”, che schiude a nuovi mondi creativi. Tra i vari pulsanti c’è anche “Accadde oggi”, che mostra un post condiviso nella stessa data di oggi, in passato.
  • Instagram Threads VS SnapChat: Instagram Threads nasce per inviare contenuti ai propri amici più stretti, in maniera veloce. Prevede anche la potente (e controversa) funzionalità di inviare degli aggiornamenti di stato automatici. Attualmente solo lo 0.1% degli utenti sta però adottando la piattaforma. Riusicrà a soppiantare SnapChat?
  • LinkedIn “certifica” le tue competenze > Potrai effettuare dei quiz su LinkedIn per “certificare” le tue competenze e ricevere dei badge. Si chiamano LinkedIn Skill Assessment e sono un passo in avanti verso l’aumento della credibilità online.
  • La nuova grafica di Facebook che fa…molto Twitter! Facebook sta rinnovando la propria grafica; lo scopriamo grazie alla segnalazione di Marolla e Guerrini veicolata nel Forum GT. La nuova grafica sembrerebbe molto simile a quella di Twitter, e ovviamente supporterebbe il “dark mode”

TECNOLOGIA: Accessibilità e Sostenibilità

  • Boom di DARK MODE (colori invertiti): Sempre più portali ed applicativi stanno offrendo la possibilità di essere usati in “dark mode”, ossia la visualizzazione a colori invertiti. Sembrerebbe infatti che uno sfondo nero (anziché bianco), garantisca un consumo energetico minore, a vantaggio di una tecnologia sempre più sostenibile. Sicuramente l’accessibilità ne guadagna, poiché il contrasto invertito corre in aiuto delle persone ipovedenti
  • Google Maps offre la guida vocale per ipovedenti: Un grande salto verso l’accessibilità delle informazioni, Google Maps offre ora indicazioni vocali per ipovedenti; a differenza della navigazione standard si udiranno indicazioni più frequenti e dettagliate

Hey, ti piace la mia rubrica?

Sapere la tua opionione è per me fondamentale!

Aiutami a conoscerti, compila questo brevissimo sondaggio: Digital Marketing Update: Breve sondaggio di gradimento

Commenti