Legge sui Cookies: come gestire l'adeguamento con i propri Clienti

Scritto da Marco Panichi il Aggiornato il
adeguamento legge cookies

In questi giorni non si parla d’altro: Cookie Law ossia la Legge sui Cookies.

Come avrete capito dal titolo, questo articolo non è l’ennesima risorsa PER CAPIRE il “problema” ma più che altro uno spunto pratico per comprendere COME AFFRONTARLO; un vero è proprio framework operativo per risolvere la questione cookies con i Clienti.

Lo scrivo perché io per primo non ho trovato in rete niente di simile – ben venga se nei commenti salterà fuori una risorsa parallela per integrare o risolvere meglio di come vi proporrò. Bando alle ciance, si parte.

AGGIORNAMENTO: Versione aggiornata di questo articolo

Il presente articolo si riferisce a ciò che avresti potuto fare PRIMA del 2 giugno. Ho scritto un articolo più attuale che troverai al seguente link: Web Agency / Freelance: Gestire la faccenda Cookies con i clienti in 3 passi!

DISCLAIMER

Quello che vi dirò è frutto di studio e sintesi di come mi comporterò io con i miei Clienti. Non ho competenze legali in materia e non mi prendo la responsabilità dell’uso che farete del contenuto di questo articolo – per cui usate il buon senso e non sottovalutate la questione che, come immagino saprete, riserva sanzioni salate per i tragressori.

La comunicazione al Cliente

Il primo step necessario è rendere consapevole il Cliente del problema. Possiamo farlo telefonicamente, via email o di persona o addirittura utilizzando dei canali “comprovabili” come raccomandata con ricevuta di ritorno, fax o email PEC.

Il contenuto della comunicazione (che io ho intrapreso via email) può essere quello sottostante.

Ricordatevi di MODIFICARE I VALORI TRA PARENTESI QUADRE!

In caso di cookies di profilazione proprietaria

Qualora faceste uso di cookies per un sistema di profilazione proprietario, la normativa parla chiaro ed esige la notifica al Garante (ecco il link per effettuare la notifica: Notificazione e Registro dei trattamenti) ed il versamento di una somma pari a 150€.

Se questo fosse il vostro caso, va aggiunta al punto “ADEGUAMENTO COMPLETO” una dicitura simile a questa:

Le tariffe da me applicate

Non valuto molto positivamente l’alone di mistero che avvolge i tariffari di certi settori/agenzie. In coerenza con questa mia inclinazione, divulgo per completezza anche i prezzi che ho applicato io nella speranza di offrire uno ragguaglio a chi si trova in difficoltà ANCHE nell’individuazione della cifra giusta:

  • ADEGUAMENTO COMPLETO: 180€ – 280€
  • ADEGUAMENTO PARZIALE: 70€ – 120€
  • RIMOZIONE DI TUTTI I SERVIZI: 50€ – 120€
  • NOTIFICA AL GARANTE: Non ho Clienti con sistemi di profilazione proprietari per cui non ho vagliato la questione e nemmeno compresa l’entità del lavoro da svolgere per seguire la pratica. Immagino possa essere un lavoro burocratico di medio-bassa entità e quindi retribuibile con una cifra tra i 50€ e i 100€.
  • CONSULENZA: 70€ / ora

Le cifre da me inserite tengono conto (com’è mia abitudine) dell’effettivo lavoro da compiere e del valore commerciale apportato al Cliente tramite il mio operato. In alcuni casi la cifra potrebbe essere differente ovviamente ma più o meno si parla di quelle somme lì.

Liberatoria da far firmare al Cliente

Poiché 1) andremo a stilare un’informativa sui cookies ma 2) non spetta a noi valutarne la correttezza dal punto di vista legale (non è il nostro mestiere!) è necessario che da qualche parte sia scritto che non ci assumiamo responsabilità alcuna sul contenuto di tali materiali.

Questo normalmente viene stabilito nel contratto che però non sempre è presente.

Per questo motivo ho pensato di predisporre una scrittura privata basata sul modello di scrittura privata standard e su alcuni comma chiave prelevati dal contratto Oscon (riferimento per il nostro settore).

DISCLAIMER

Nuovamente, NON SONO UN LEGALE, NON SONO RESPONSABILE DELL’USO CHE FARETE DEL PRESENTE DOCUMENTO. Lo condivido, come sempre del resto, per confrontarmi con voi e nella speranza di contribuire alla comunità che mi ha sempre dato così tanto.

Ringraziamenti

  • Marco Angelucci (PuntoMediaWeb) per avermi suggerito l’idea della liberatoria ed aver sollevato utili questioni
  • Giovanni d’Arco (GCore) per aver contribuito alla stesura delle condizioni

Se il Cliente chiede informazioni (prontuario concettuale ridotto all’osso)

Un minimo di conoscenza è doverosa e soprattutto funzionale per affrontare la questione con i Clienti quando questi vorranno -forse- saperne di più. Ribadisco che informarvi riguardo gli aspetti legali e tecnici della Cookie Law non è obiettivo di questo articolo. Però ho pensato fosse opportuno redarre un piccolo prospetto sintetico.

Definizione base e soggetti interessati

  • La Legge sui Cookies è un regolamento emanato dal Garante della Privacy volto a garantire -appunto- la privacy degli utenti che navigano nel web.
  • Se hai un sito internet FORSE la Legge sui Cookies ti riguarda (vedi punti successivi)

Interventi (eventuali) che dovrai attuare

In base al tipo di cookies che utilizzi, dovrai implementare nel tuo sito uno o più dei seguenti elementi:

  • BANNER (CON INFORMATIVA BREVE) – ossia un riquadro (fisso in alto, in basso, popup) BEN EVIDENTE che si avvalga di sfondi e caratteri ben distinti e contrastanti rispetto il resto del sito. Il riquadro riporterà la cosidetta Informativa Breve (es: “”)
  • INFORMATIVA ESTESA – che spiega i cookies utilizzati e le loro finalità.
  • BLOCCO DEI COOKIES – finché l’utente non ne avrà dato consenso.
  • NOTIFICA AL GARANTE + 150€ – necessaria in taluni casi

Tipi di cookies, casistiche ed interventi richiesti

Esistono 3 tipi di cookies:

  • COOKIES TECNICI – sono funzionali alla navigazione nel sito: carrelli e-commerce, aree riservate, ecc. > INFORMATIVA ESTESA
  • COOKIES DI PROFILAZIONE – servono a “profilare” l’utente, capire i suoi gusti al fine di proporgli pubblicità targhettizzata > BANNER + INFORMATIVA ESTESA + BLOCCO DEI COOKIES
  • COOKIES DI PROFILAZIONE “PROPRIETARI” – sono sistemi di profilazione da te creati ed ospitati nel tuo server (e quindi “proprietari”) > COME SOPRA + NOTIFICA AL GARANTE + 150€
  • COOKIES DI TERZE PARTI – cookies fuori dal tuo controllo che subentrano quando hai installato codice di terze parti sul sito > BANNER + INFORMATIVA ESTESA + BLOCCO DEI COOKIES
  • COOKIES STATISTICI DI PRIMA PARTE – Come Piwik ad esempio, ossia un sistema statistico che puoi installare sul tuo sito e che mantiene tutti i dati raccolti nel TUO server > INFORMATIVA ESTESA
  • COOKIES STATISTICI DI TERZE PARTI – Come Google Analytics, il quale raccoglie i dati nei SUOI servers > BANNER + INFORMATIVA ESTESA + BLOCCO DEI COOKIES
  • COOKIES STATISTICI DI TERZE PARTI “ANONIMIZZATI” – Come Google Analytics ma con attivata la funzione per l’anonimizzazione dell’IP Address > BANNER + INFORMATIVA ESTESA

Ulteriori informazioni

Chiaramente questo prospetto è molto sintetico e richiede approfondimento LEGALE E TECNICO, cosa di cui questo articolo non si occuperà. Vi lascio una selezione dei link che ho trovato più utili:

L’intervento tecnico in sé

Non vorrei scrivere qualcosa qui sulla parte tecnica, che non sia già stato trattato nelle centinaia di articoli e discussioni in giro per il web! Mi limito ad elencarvi alcuni articoli e link ben selezionati.

Il mio Cookiekit – soluzione completa

Ho creato un piccolo file php che, a partire da una configurazione centralizzata, gestisce autonomamente molti aspetti dell’adeguamento del sito: creazione del banner, blocco preventivo dei cookies ed addirittura generazione automatica della cookie policy con tanto di pulsanti checkboxes per attivare / disattivare in maniera selettiva categorie particolari di cookies.

Premi il pulsante sottostante per accedere alla pagina dove puoi scaricare gratuitamente lo script e leggere le istruzioni di installazione.

Scopri e scarica il mio Cookiekit

 

Articoli sull’argomento

Plugins WordPress

Plugins Joomla

Anonimizzazione Google Analytics

Occorre aggiungere la stringa ga('set', 'anonymizeIp', true)  (grazie al commento di  Michele Giorgione) PRIMA che venga tracciato l’evento pageview:

ATTENZIONE: Non ho avuto ancora modo di testare il codice soprastante! Usare con cautela!

Il vostro turno

Come avete fronteggiato / fronteggerete la situazione voi?

Sareste disposti a diffondere le modalità che avete utilizzato per gestire il lavoro?

Avete consigli, critiche, integrazioni da apportare al mio sistema? I commenti sono benvenuti!

L'autore è Marco Panichi

Ti è piaciuto? Condividi!

Ricondividendo aiuterai altri utenti a scoprire un argomento interessante - non esitare!

Commenti