Social Network per aziende: quali sono e quali scegliere

Commenta per primo!

Esiste un universo di piattaforme social network ed ognuna dispone di tante funzioni. Per capire come scegliere il social network più adatto alla tua azienda, bisogna valutare diversi aspetti, tra cui le diverse modalità comunicative e funzionalità dei vari social networks

Non credere che avere tanti fan su Facebook o tanti follower su Twitter coincida con il successo. Anzi, sappi che tali metriche vengono definite Vanity Metrics: compiacenti ma inutili. Per capire quali social network scegliere devi seguire prima di tutto gli obiettivi e le necessità della tua azienda. Nel corso di questa pagina ti spiegherò come.

Non solo Social Networks

Se andiamo a studiare da vicino la definizione di Social Media Marketing potremmo rimanere colpiti nell’apprendere che la promozione per mezzo dei canali sociali coinvolge tutti i siti web ove è possibile interagire con gli utenti e quindi non solo i Social Networks più famosi come Facebook, Twitter, LinkedIn, ecc.

E’ possibile catalogare i canali sociali in questo modo:

  • NETWORKING & GAMING: Facebook, LinkedIn, Google+
  • BLOGS & MICROBLOGS: Blogger, WordPress, Twitter, Tumblr
  • BOOKMARKING & NEWS: Delicious, Digg, Reddit
  • MULTIMEDIA SHARING: Flickr, Vine, Youtube, Instagram, Pinterest, SlideShare
  • RATING & RECENSIONI: TripAdvisor, Metacritic, BizRate
  • CONOSCENZA CONDIVISA: Wikipedia, Quora

In tutti i portali menzionati è possibile instaurare un dialogo con gli utenti e pertanto possono rientrare a pieno titolo nella strategia social media della nostra azienda.

Stai cercando una lista completa di tutti i social media? Ti rimando all’esaustiva lista compilata da Wikipedia

I Social Networks più famosi

Il seguente grafico mostra la popolarità di alcuni social networks nel tempo, a partire dal 2011 fino al 2016, in Italia.

ATTENZIONE: Facebook non è stato considerato perché surclassa di gran lunga tutti gli altri social, rendendo il grafico di difficile lettura!

trend popolarità social networks google trends

Osservando il grafico vale la pena notare che:

  • Twitter ha un trend negativo costante.
  • Instagram al contrario è in progressiva crescita
  • Pinterest lentamente sta crescendo
  • Google+ è assolutamente sotto le aspettative iniziali
  • Linkedin mantiene un suo ritmo

Caratteristiche e differenze dei Social Network

Ogni social network è utile per motivi diversi e può essere sfruttato a seconda dell’azienda e del suo settore merceologico. Vediamo le caratteristiche di ogni social network per poter decidere come scegliere quello giusto.

Facebook

Facebook ti aiuta a connetterti e rimanere in contatto con le persone della tua vita

Facebook è utile quando si ha come obiettivo quello di raggiungere il più ampio numero di persone e stringere rapporti individuali. Su Facebook, oltre ai giovani (in calo negli ultimi tempi), si trova un alto numero di adulti che partecipano attivamente. Inoltre Facebook è il social network più utilizzato, soprattutto in Italia.

Le funzioni di questo social network sono ideali per le imprese locali, poiché i clienti cercheranno le pagine aziendali per aggiornamenti, orari, eventi, promozioni, ecc. Inoltre è utile a chi ha bisogno di interagire con i clienti e offrire loro assistenza. E’ un mezzo efficace per mostrare i prodotti e i servizi, anche con l’uso di Foto, Video e da qualche tempo Live.

Occorre precisare che la visibilità naturale delle pagine aziendali si è molto ridotta negli anni e quindi si rende necessario sponsorizzare i contenuti pagando. L’attuazione di campagne a pagamento va quindi messa in conto senza ammende.

Twitter

Twitter. È ciò che sta accadendo

Twitter è adatto quando si ha come target sia uomini che donne che si vogliono tenere informati. Quindi se la tua attività si basa sul fornire informazioni, Twitter è la scelta giusta. Come Facebook, anche Twitter è molto indicato per mettersi in contatto con i clienti.

Creare tweet è facile (si ha un limite di 140 caratteri, quindi si fa presto a scrivere), come è facile che i followers lo condividano (o meglio retweettano). La regola base è seguire e retweetare prima di pretendere che gli altri seguano e ricondividano i nostri contenuti.

Essendo Twitter molto frequentato e dinamico, non bastano un paio di tweet alla settimana, altrimenti i tweet degli altri nascondono i nostri. Inoltre, se hai da dire molto, Twitter non è il posto per te.

Google+

Scopri contenuti incredibili ed entra in contatto con persone con tanti interessi

Con oltre 300 milioni di utenti mensili attivi, Google+ è molto più popolare di quanto si pensi. Ha molte funzioni, come le cerchie, i +1, gli hashtag: tutto ciò lo rende molto coinvolgente, ma riscuote successo solo tra utenti uomini studenti, programmatori, sviluppatori, blogger e imprenditori online in generale. Questo lo rende un social praticamente di nicchia.

I pro di Google+ sono, ovviamente, la sua simbiosi con Google e con Youtube, per cui è tutto collegato (e, si vocifera, che essere presenti su Google+ dia vantaggi anche nelle posizioni dei motori di ricerca) e, se la tua azienda opera nel campo informatico o tecnologico, è il social adatto a te.

Anche con Google+ sei costretto ad essere molto attivo, postando diversi contenuti. Inoltre ha una portata relativamente piccola e ancora manca della popolarità di Facebook e Twitter.

LinkedIn

Gestisci la tua identità professionale. Crea la tua rete professionale e interagisci con essa. Accedi al sapere, a informazioni importanti e a tante opportunità

Se sei un’azienda B2B o in un settore in cui è necessario effettuare delle connessioni aziendali o se sei in cerca di lavoro/lavoratori, LinkedIn è il social giusto per te. LinkedIn è il più grande social network per i professionisti. E’ utile per trovare informazioni specifiche su persone e aziende, competenze e formazione, reti e risorse. Con LinkedIn il target è specifico e mirato.

Una delle caratteristiche più potenti di LinkedIn sono i gruppi, dove gli utenti possono condividere informazioni relative alla loro nicchia. E’ un social utile anche a chi vuole mostrarsi esperto di un settore e per stabilire contatti commerciali.

Gli svantaggi riguardano i tempi (inizialmente per costruire connessioni è dura) e il tipo di azienda (se hai un e-commerce, è difficile vendere su LinkedIn).

Pinterest

Il catalogo mondiale delle idee

Pinterest è un social network di condivisione foto basato sulla scoperta ed ispirazione. Strutturato in bacheche ove le foto vengono organizzate, da cui il nome Pin (appendere) e Interest (interessi), Pinterest è maggiormente frequentato da donne, istruite, con reddito medio-alto.

E’ meno frequentato rispetto agli altri social ma è comunque in crescita e può costituire una porta d’accesso easy per portare gli utenti nelle altre piattaforme: molti utenti infatti hanno profili anche su altri social, quindi si genera molto traffico con le condivisioni.

E’ un social network ideale per chi ha come target le donne e vende prodotti. E’ anche buono per generare traffico al sito in poco tempo e i contenuti che pubblichi rimangono attivi anche per mesi.

Instagram

Iscriviti per vedere le foto e i video dei tuoi amici

Instagram sta subendo una progressiva crescita sia perché è molto semplice da usare tramite la rispettiva App, sia perché è stato acquisito da Facebook che lo sta facendo crescere.

Instagram è sostanzialmente un’app gratuita collegata ad un social network fotografico. Con l’applicazione Instagram è semplice e veloce scattare foto col proprio smartphone, modificarle a piacimento grazie a semplici ed efficaci filtri, aggiungere hashtag e ricondividerle in Instagram e in molti altri social networks.

E’ particolarmente utile alle aziende che si occupano di moda, design o altro campo dove è importante l’estetica come anche le strutture ricettive e tutto il settore enogastronomico. La gran parte degli utenti è giovane, con un’età al disotto dei 35 anni.

Procedura per scegliere i Social Network giusti

Spesso gli imprenditori compiono l’errore di scegliere uno o più social networks seguendo l’istinto. Purtroppo questo non è un metodo accettabile quando dobbiamo decidere come investire tempo, denaro e risorse.

Un metodo più scientifico, e quindi minormente incline all’insuccesso, può essere il seguente:

  1. Definisci gli obiettivi – Prima ancora di pensare a quali social fanno al caso tuo, è necessario identificare gli obiettivi e le esigenze per il tuo business. Chiedersi quindi se si vuole solo aumentare il traffico fisico dentro il tuo negozio oppure migliorare la comunicazione con i clienti o attrarre utenti nuovi sul sito. Insomma, è bene farsi delle domande strategiche prima di iniziare la ricerca dei social network giusti.
  2. Identifica il target – Non rivolgerti al mondo intero quando pianifichi la tua strategia di marketing on-line perché non ne verresti a capo, in quanto non è possibile usare lo stesso strumento per un pubblico ampio ed eterogeneo. Inoltre ogni social network, oltre alle sue caratteristiche particolari, ha anche una sua cultura, un tono e categorie di utenti particolari, quindi è importante essere chiari su chi si vuole raggiungere per sfruttare appieno gli sforzi sociali.
  3. Individua i tuoi limiti e le tue possibilità – Alcune aziende hanno al loro interno figure che possono seguire i social media a pieno ritmo. Altre invece no, ma potrebbero disporre di tanto materiale testuale da creare un ricco blog. Ogni azienda è più incline a certi tipi di canali sociali e bisogna evitare forzature che porterebbero a frustrazione e risultati minori.
  4. Spia la concorrenza – Dove si promuove maggiormente la tua concorrenza? Ha successo in tali canali sociali? Spiare la concorrenza è sempre un ottimo modo per trarre ispirazione, non ripetere determinati errori ed individuare opportunità e vuoti lasciati da altri.

Cosa ne pensi?

grazie Utile, grazie! confuso Non ho capito... disaccordo Non concordo contattami Voglio parlarti

Lasciami un commento!