Realizzazione Concorsi sui Social Network

2 Commenti
concorsi sui social network
Realizzazione Concorsi sui Social Network: ideazione, gestione logistica, lancio del concorso. Conquista i Social Network con

Hai creato i tuoi account aziendali nei vari social network, stai già interagendo da un po’ e ottenendo i primi risultati. Come fare ora per dare una bella spinta alla tua promozione nei social? Organizzando Concorsi sui Social Network!

La realizzazione di contest sui Social Network consiste in una specie di lotteria a cui partecipano i tuoi fan. Se il concorso è ben strutturato, i tuoi fan si “massacreranno” tra di loro pur di vincere anche nessuna cosa di valore e quindi la tua promozione sarà al centro dell’attenzione di tutti, ma se lo fai tanto per fare allora sarai dimenticato.

Perché dare vita a Concorsi sui Social Network?

A che benefici porta la realizzazione di concorsi sui social? Eccone 3 principali:

  • Brand awareness: essendo i concorsi molto attraenti, il tuo marchio farà il giro del social network in breve tempo, aumentando la tua presenza on-line.
  • Grande incremento dei Fans: agli utenti non costa nulla partecipare ai Concorsi sui Social (soprattutto se si tratta di una lotteria) e, poiché l’accesso al concorso è vincolabile al “Mi Piace” sulla pagina, sperimenterai un grande incremento dei fans.
  • Passa Parola: il tuo simpatico evento sarà sicuramente oggetto di discussione tra gli utenti.

Come ti creo Concorsi sui Social Network virali e vincenti

  1. Individuo gli obiettivi

    E’ un punto cruciale, fare un concorso con obiettivi superficiali non porta benefici all’azienda.

    Alcuni obiettivi che riguardano la realizzazione di concorsi nei social network possono essere diversi, come aumentare la consapevolezza di un nuovo prodotto, raccogliere dati sugli utenti, aumentare i visitatori, ecc.

  2. Pianifico la logistica

    Si tratta di individuare gli strumenti adatti a creare un concorso nei social network, come il generatore di termini e condizioni, il modulo di inserimento dati, la piattaforma che ospita il concorso, definire la durata del concorso, decidere il premio per il vincitore, ecc.

  3. Avvio il Concorsi sui Social Network

    Il mio lavoro, dopo la preparazione di cui parlo sopra, è quello di innanzitutto fare delle prove (come ad esempio le prove di usabilità del concorso) per correggere eventuali errori prima di lanciare il concorso.

  4. Monitoro l’andamento del concorso

    Una volta lanciato il concorso, bisogna monitorare tutto, come il comportamento dei partecipanti. Generalmente faccio in modo che i concorrenti che si iscrivono al concorso ricevano delle risposte automatiche perché ciò conferisce credibilità al concorso. Inoltre determino la frequenza dei promemoria (altrimenti gli utenti si dimenticano del concorso), eseguo test giornalieri, modifico la strategia in base ai riscontri dei test, ecc.

  5. Gestisco la fine del concorso

    Una volta scaduto il concorso, mi occupo di inviare il promemoria finale ai concorrenti, selezionare il vincitore (se è casuale, utilizzo tecniche matematiche), rimuovere il widget dal sito e dai social, comunicare il vincitore a tutti i concorrenti, contattare il vincitore, inviare il premio, fare il resoconto del Concorsi sui Social Network (statistiche, ricavi, ecc).

Tipi di concorsi sociali

Esistono diverse tipologie di concorso da realizzare per i social network:

  • Lotterie: l’utente per partecipare mette “Mi Piace”;
  • Votazioni: l’utente per partecipare vota un articolo;
  • Coupon: l’utente mette “Mi Piace” e riceve uno sconto;
  • Foto Contest: l’utente partecipa con le sue foto e per vincere le fa votare dagli altri;
  • Video Contest: l’utente partecipa con i propri video e per vincere li fa votare dagli altri;
  • Vincite Istantanee: l’utente per partecipare mette “Mi Piace” e scopre subito se ha vinto.

Gli errori dei Concorsi sui Social Network “fai-da-te”

Gli errori più comuni che commettono le aziende quando decidono di realizzare concorsi nei social network “fai-da-te” sono molti. Eccone alcuni.

Non avere obiettivi

Avere una strategia e degli obiettivi specifici e raggiungibili quando si tratta della realizzazione di concorsi è fondamentale.

Mettere in palio un premio che nessuno vuole

La gente partecipa ai Concorsi sui Social Network perché vuole vincere: il premio che si mette in palio dovrebbe essere qualcosa di desiderabili e ricercato che si colleghi al vostro business.

Tralasciare il proprio marchio

Se è vero che la gente vuole vincere, è altrettanto vero che l’azienda vuole promuoversi tramite un concorso nei social network: devi gridare a tutti che il concorso è legato alla TUA azienda! Come? Con un modulo di iscrizione, con un premio che ricorda la tua azienda, ecc.

Troppi ostacoli tra l’utente e la partecipazione al concorso

Chiedere all’utente di iscriversi al concorso dovrebbe essere un’operazione semplice, che richieda poco tempo e poco sforzo, altrimenti abbandonerà immediatamente l’iscrizione.

Consegnare il premio subito

Quando si sa chi è il vincitore, è bene aspettare un po\’ di tempo prima di consegnare il premio. E’ tutta questione di mantenere la tensione alta senza “rompere la corda”.

Esagerare col numero di Concorsi sui Social Network

Anche se sei entusiasta di questo strumento di promozione, non è sano nè per l’azienda nè per gli utenti gestire molti contest insieme.

Scegliere il vincitore con cattivo tempismo

Decidere di decretare il vincitore la notte di Natale, ad esempio, non è saggio: la gente è impegnata in altre cose e non pensa di certo al tuo concorso…

Trascurare le statistiche

Una volta terminato il concorso, non c’è niente di più prezioso dell’analisi dei risultati: da queste, si può capire il comportamento degli utenti, chi è il target, come agire la prossima volta, ecc.

Condividi la pagina

Google+ LinkedIn

Commenti

  • Sara Bassi

    Ciao! Ho trovato l’articolo molto molto interessante. Nonostante ne abbia visti molti di concorsi sui social, non ho mai pensato effettivamente al lavoro che c’è dietro. Ora che sto iniziando a cimentarmi nel social media marketing mi sto accorgendo di molte cose, anche grazie ai tuoi articoli, quindi grazie. Volevo chiederti una cosa, dal punto di vista legale però come si classifica un concorso sui social? Tempo fa lessi che i giveaway, ad esempio, rientravano in quella categoria su cui bisogna pagare un’imposta. Nonostante ciò vedo che nessuno si crea molti problemi nel farli…

    Grazie in anticipo se risponderai!

    Sara

    • ciao Sara, grazie del tuo interessamento per il mio sito, per me è molto importante!

      Il discorso “concorsi” è abbastanza complesso e confuso; ho da parte molti appunti ma sfortunatamente non ho avuto ancora il tempo per redarre una sezione del sito come si deve. Procedo quindi a sintetizzarti alcuni punti chiave e darti dei link come risorsa.

      PRIMA PERO’, ci tengo a specificare che non ho competenze in ambito legale, quindi prendi ciò che ti scriverò con le pinze e confrontati con un legale prima di intraprendere qualsiasi operazione!

      1) I “concorsi a premi” sono soggetti a leggi e iter precisi. Occorre che vi sia un regolamento ben preciso tale da identificare scadenze, regole per l’assegnazione dei premi, ecc; il concorso va segnalato alle autorità competenti; c’è la necessità di un notaio.

      2) Il riferimento chiave per tali manifestazioni lo trovi nel sito del MISE (Ministero dello Sviluppo Economico):
      http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/component/content/article?id=2016511:concorsi-e-operazioni-a-premi&Itemid=944
      http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/mercato-e-consumatori/concorrenza-e-commercio/manifestazioni-a-premio/faq
      Ti consiglio caldamente di stampare tutte queste pagine e studiarle. Tutti gli articoli che troverai in rete nei vari blog (compreso il mio) sono soltanto un’emanazione di tali fonti.

      3) Come puoi immaginare l’iter è lungo e costoso! La cosa pazzesca è che per la legge il concorso della Grande Azienda di Tizio viene messa sullo stesso piano del concorsino della Piccola Aziendina di Paese di Caio. Le sanzioni sono elevate e arrivano a varie decine di migliaia di euro. Ecco perché molti si muovono con molta cautela in questi ambiti!

      4) Ciò nonostante esistono delle MANIFESTAZIONI ESCLUSE dalla normativa e che quindi possono essere attuate senza ricadere nella definizione di concorso a premio. Le trovi sempre nel sito del MISE:
      http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/mercato-e-consumatori/concorrenza-e-commercio/manifestazioni-a-premio/manifestazioni-escluse
      Chiaramente non è bene intraprendere un giveaway semplicemente perché “mi sembra che vada bene….”!!! Non avendo strumenti legali noi consulenti non possiamo prenderci tale responsabilità. Come fare? Vedi punto successivo:

      5) Non disdegnare di CONTATTARE DIRETTAMENTE IL MISE per sottoporgli l’idea che vorresti realizzare. Io gli ho scritto una volta e mi hanno dato una risposta veloce e rassicurante. Il contatto, che trovi in fondo alle pagine dei concorsi, è quello dell’ufficio competente: m.premioinfo@mise.gov.it

      6) Un’ottima risorsa online è il blog di Leevia, dove svariati autori si cimentano sull’argomento ognuno offrendo vari spunti. Puoi partire da questo articolo:
      https://blog.leevia.com/concorsi-online/contest-giveaway-sui-social-legali/
      e poi andarti a vedere gli approfondimenti. Troverai anche esempi di contest svolti senza ricorrere a notaio.

      Spero di averti dato qualche spunto utile.

      Fammi sapere come procede,

      Marco